Torna alla Home Page

ASOLA

La Città di Asola (è Città dal 1192) ha un ricco passato storico-artistico, passò per il dominio dei Gonzaga, dei Visconti, degli Scaligeri,ma conobbe il periodo di maggior splendore con la "Serenissima Repubblica di Venezia" del quale restano evidenti tracce d'arte e d'architettura. Confinante con la provincia di Brescia,

 

Piazza xx Settembre

Il cuore di Asola è piazza XX Settembre: sul lato Sud si trova la fontana di Ercole (tra il 1593 e il 1595) sul lato Est il Palazzo Comunale che cresce sopra tre edifici antichi: il Pretorio, l'Archivio e il Palazzo Pubblico. Fa parte del Palazzo Comunale la loggia Veneta (1610).


Cattedrale di Sant' Andrea

Sul lato Nord della piazza è posta la cattedrale (Nel secolo scorso Asola è stata sede vescovile ) dedicata all'Assunzione della Beata Vergine Maria e Sant'Andrea Apostolo (1472-1514), di notevole interesse sono le opere contenute (dipinti e arredi) attribuite ad artisti di grande valore tra i quali Giulio Romano, Moretto, Romanino.
Polittico della Misericordia
Museo civico "Bellini"

In via Turbini, 3 il Museo Civico "Bellini" dove sono conservati reperti preistorici, oggetti dell' epoca romanica (è esposta una tomba Gallo-Romana del II-I secolo a.C.) e testimonianze del periodo "Veneto" di Asola. Apertura: aperto tutto l'anno. Martedì e Giovedì dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 17.00; Domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Per visite guidate prenotare al 0376.719085.


Palazzo terzi e palazzo Beffa-Negrini

Da pochi anni, in occasione della festa di S. Rocco (15 Agosto), viene aperto al pubblico il bellissimo parco dell'ottocentesco Palazzo Terzi (in via Garibaldi, 23). Sempre nella stessa via, ma al numero 29, si trova il Palazzo Beffa-Negrini attribuito a Nicolò Sebregondi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Cattedrale
Cattedrale lato Sud
 Polittico della Misericordia